Gli Stati Uniti proseguono con l’estradizione di Julian Assange mentre i gruppi per la libertà di stampa avvertono di un pericoloso precedente

11.02.2021 - Democracy Now!

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Greco

Gli Stati Uniti proseguono con l’estradizione di Julian Assange mentre i gruppi per la libertà di stampa avvertono di un pericoloso precedente
(Foto di Democracy Now)

Il Dipartimento di Stato ha dichiarato martedì che gli Stati Uniti continueranno a spingere per l’estradizione del fondatore di WikiLeaks Julian Assange dalla Gran Bretagna. Il mese scorso, un giudice britannico ha bloccato l’estradizione di Assange, citando gravi problemi di salute mentale. Assange è stato accusato di violazioni della legge sullo spionaggio relative alla pubblicazione di documenti classificati che espongono i crimini di guerra degli Stati Uniti. Rischia fino a 175 anni di prigione se portato negli Stati Uniti.

Lunedì, una coalizione di importanti gruppi internazionali per la libertà di stampa ha invitato l’amministrazione Biden a far cadere le accuse contro Assange. “Siamo profondamente preoccupati per il modo in cui un precedente creato perseguendo Assange potrebbe essere sfruttato – forse da una futura amministrazione – contro editori e giornalisti di ogni tipo”, hanno scritto.

 

Categorie: Cultura e Media, Diritti Umani, Nord America
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.